L’altra metà dell’arteRoma, fino all’8 novembre 2015
La mostra L’altra metà dell’arte. Un percorso al femminile nella Collezione Macro si concentra su diciassette figure femminili di spicco del panorama artistico italiano ed internazionale: Titina Maselli, Carla Accardi, Giosetta Fioroni, Maria Lai, Isabella Ducrot, Sissi, Alessandra Tesi, Avish Khebrehzadeh, Elisa Montessori, Amparo Sard, Paola Gandolfi, Lia Drei, Rosanna Lancia, Nedda Guidi, Benedetta Bonichi, Beatrice Pediconi, Elisabetta Catalano.

 

La mostra L’altra metà dell’arte. Un percorso al femminile nella Collezione Macro apre il nuovo ciclo di mostre OPERE DELLA COLLEZIONE MACRO che, nel nuovo spazio dedicato delle “sale collezione” del MACRO di via Nizza, intende valorizzare la collezione permanente del MACRO, una consistente raccolta formatasi con opere dagli anni Sessanta in poi.
Il primo appuntamento è dedicato alle donne artiste della collezione e propone, con una prima selezione, diciassette figure femminili di spicco del panorama artistico italiano ed internazionale: Titina Maselli, Carla Accardi, Giosetta Fioroni, Maria Lai, Isabella Ducrot, Sissi, Alessandra Tesi, Avish Khebrehzadeh, Elisa Montessori, Amparo Sard, Paola Gandolfi, Lia Drei, Rosanna Lancia, Nedda Guidi, Benedetta Bonichi, Beatrice Pediconi, Elisabetta Catalano.
Nel corso dei futuri progetti non mancherà l'occasione di rendere visibili al pubblico le opere di tutte le artiste della collezione, che al momento, per scelte di percorso e motivazioni tecniche, non sono presenti in mostra.
Nel foyer a piano terra l’opera di Paola Gandolfi, Clitemnestra, 1998, apre idealmente il percorso della mostra, dislocata, per il resto, nelle due Sale Collezione al secondo piano del Museo.
L’opera video di Beatrice Pediconi Untitled, 2009, sarà visibile a partire da settembre 2015 nello spazio proiezione appositamente dedicato, sempre nel foyer a piano terra.

 

L’altra metà dell’arte. Sissi, Nidi
Sissi. Nidi. Installazione, 2004.


Costruita prevalentemente con opere di grande impatto visivo e ambientale, la mostra stabilisce parallelismi tra le diverse generazioni, trovando alcuni filoni di continuità tra le artiste, nonostante le distanze: l’esperienza pittorica bidimensionale delle maestre Maselli ed Accardi si apre oltre i confini stretti delle tele, con il fare artigianale, il cucito, la produzione tessile, nelle opere di Sissi, Isabella Ducrot, Maria Lai; una manualità che torna nella grande videoinstallazione di Alessandra Tesi, nelle opere scultoree in ceramica di Giosetta Fioroni e Nedda Guidi e nelle meticolose opere su carta di Elisa Montessori, Amparo Sard e Lia Drei; la carta è fondamentale anche per Avisk Khebrehzadeh che ne fa il supporto per un’altra importante videoinstallazione presente in mostra; per Alessandra Bonichi tema centrale è l’introspezione del corpo, motivo che ritorna con Paola Gandolfi e, ancora, con Amparo Sard; la fragilità dell’essere è un concetto espresso come segno metaforico nella scultura di Rosanna Lancia e nei corpi evanescenti di Beatrice Pediconi; la memoria privata ed il racconto sono i temi conduttori di Lai, Khebrehzadeh, Fioroni.
Un discorso a sé costituisce il gruppo di fotografie, in comodato Unicredit, di Elisabetta Catalano (Roma, 1944-2014), importante testimone e ritrattista della vita culturale e cinematografica italiana dagli anni Settanta in poi, coinvolta spesso, con le sue fotografie, nei processi creativi delle opere di performer e artisti concettuali (M. Pistoletto, V. Pisani, F. Mauri, S. Chia, M. Rotella, C. Tacchi, G. De Dominicis). Vogliamo immaginare che ancora il suo sguardo possa indagare ed abbracciare le opere e le artiste con cui idealmente si accompagna in questo evento.
Per gentile concessione dell'Archivio Catalano, è presente in mostra anche l'unico ritratto fotografico di artista "Titina Maselli nel suio studio", 1976.
La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è a cura di Antonia Arconti con Paola Coltellacci.

 

Info

L’altra metà dell’arte. Un percorso al femminile nella Collezione Macro
MACRO, Sale Collezione - via Nizza, 138
21 maggio – 8 novembre 2015
www.museomacro.org

 

 

 

 

Sacro Urbano

Progetto itinerante
di Mario Alvarez

Online gallery

Rassegna stampa

La rassegna stampa di AmarilloArt

Il Libro della Terra

L’Albero del Libro

arbol del libro

AmarilloArt

AmarilloArt è un’associazione, un laboratorio culturale, che promuove l’arte e la creatività in tutte le sue forme.
Oltre alle attività e alle iniziative artistiche organizzate da AmarilloArt Gallery, si occupa della diffusione e dell’approfondimento di notizie culturali con AmarilloArt Magazine, della promozione di iniziative legate al libro e alla letteratura con AmarilloArt Letteratura e di tante altre attività, che troverete in parte documentate in questo sito.  [Condizioni d’uso e Privacy]  [Cookie Policy]


 

Contatti

 
Scrivici a info@amarilloart.es
 
 
+39 05221601249

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.