amarilloart gallery1
amarilloart gallery2
amarilloart gallery3
amarilloart gallery4

L'Arc de Triomphe, WrappedLe grandi mostre del 2022
Ecco una carrellata di alcune delle più importanti mostre in programma per il 2022.
Dal ritorno della Biennale d'Arte di Venezia, ai grandi maestri della storia dell'arte, con diverse ricorrenze importanti, fra cui il bicentenario della nascita di Canova e i 150 anni di Piet Mondrian.

C’è grande attesa per la 59° edizione della Biennale Arte di Venezia, che riparte dopo lo stop dovuto alla pandemia.
La direzione è affidata a Cecilia Alemani, prima donna a rivestire questo ruolo. Il titolo sarà: Il latte dei sogni, The Milk of Dreams e prende spunto da un libro dell’artista surrealista Leonora Carrington (1917-2011), che negli anni Cinquanta in Messico immagina e illustra favole misteriose dapprima direttamente sui muri della sua casa, per poi raccoglierle in un libricino chiamato appunto Il latte dei sogni, popolato da visioni allucinate di creature ibride e mutanti che descrivono un mondo magico nel quale la vita è costantemente reinventata attraverso il prisma dell’immaginazione e nel quale è concesso cambiare, trasformarsi, diventare altri da sé.
Cecilia Alemani, nelle parole di Roberto Cicutto, presidente della Biennale, mette al centro del suo “viaggio immaginario attraverso le metamorfosi dei corpi e delle definizioni dell’umano” una serie di domande su “questioni che hanno dominato le scienze, le arti e i miti del nostro tempo”.

59. Esposizione Internazionale d’Arte
Venezia, dal 23 aprile al 27 novembre 2022
(pre-apertura 20, 21 e 22 aprile)
presentazione: mercoledì 2 febbraio 2022, ore 12, in diretta streaming.


Altro evento importante per l’arte contemporanea sarà quello che avrà luogo a Kassel, in Germania: Documenta, la rassegna quinquennale giunta alla 15° edizione e per la prima volta affidata a un collettivo proveniente dall’Indonesia, i Ruangrupa, che inviteranno vari artisti del Sud del mondo.
Documenta
Kassel, dal 18 giungo fino al 25 settembre 2022

 

Francis Bacon: Man and Beast
Londra, Royal Academy
Dal 29 gennaio al 17 aprile

Attraversando 50 anni di carriera del tormentato artista di Dublino, la mostra raccoglie alcuni dei suoi primi lavori insieme all’ultima delle sue opere, esposta per la prima volta in assoluto. La mostra si concentra sul rapporto tra Bacon e gli animali, su come, nella sua arte, ha plasmato e distorto l’approccio al corpo umano e come, colte nei momenti più estremi e intensi dell’esistenza le sue figure diventano bestiali. Da sempre interessato al mondo animale, Bacon ha condotto diversi studi sui movimenti degli animali, durante viaggi in Sudafrica ma anche riflettendo sulle fotografie del XIX secolo di Edward Muybridge, aspirando ad avvicinarsi sempre di più alla comprensione della vera natura dell’uomo. 

 

Surrealism Beyond Borders
Londra, Tate Gallery
Dal 24 febbario al 29 agosto

L’esposizione allarga, come mai prima d’ora, il campo intorno al movimento del Surrealismo,mostrando come questo dinamico fenomeno si sia radicato in molti luoghi in tempi diversi, offrendo agli artisti la libertà di sfidare le autorità e di immaginare un nuovo mondo. 
La mostra è in corso ora al Met di New York e arriverà a Londra a fine febbario. 
Il Surrealismo è associato principalmente a opere come il Lobster Telephone di Salvador Dalí o al treno di René Magritte che sfreccia fuori da un caminetto. Eppure questo movimento è molto più esteso e diffuso di quanto il grande pubblico possa immaginare.
Frutto di un'ampia ricerca intrapresa dalla Tate e dal Metropolitan Museum of Art di New York, il percorso abbraccia 80 anni e 50 paesi per mostrare come il Surrealismo abbia ispirato e unito artisti di tutto il mondo, provenienti da centri diversi, da Buenos Aires al Cairo, da Lisbona a Città del Messico, da Praga a Tokyo.

 

Raffaello
Londra, National Gallery
Dal 9 aprile al 31 luglio 2022

La grande mostra dedicata a Raffaello (inizialmente programmata nel 2020 in occasione dei 500 anni dalla morte, poi rimandata causa pandemia) intende ripercorrere l’intera carriera dell’artista urbinate, breve ma molto intensa, attraverso prestiti dall’Hernmitage di San Pietroburgo, dal Louvre di Parigi, dalla National Gallery of Art di Washington, dalle Gallerie degli Uffizi di Firenze, dai Musei Vaticani e dalla Galleria Doria Pamphilj di Roma. Dipinti, disegni, stampe, studi per sculture e per arazzi.

  

Lucian Freud: New Perspectives
Londra, National Gallery
Dal 1° ottobre 2022 al 22 gennaio 2023

La retrospettiva (nell’anno in cui si celebra il centenario della nascita) vuole indagare l’arte dell’esponente più illustre della Scuola di Londra, il pittore che, attraverso le sue rappresentazioni potenti, ha tradotto la realtà in respiri, restituendola, senza filtri, quale ispirazione, soggetto, strumento, e al tempo stesso ossessione della sua arte e che ha saputo raccontare intensi percorsi interiori restituendoci, attraverso la pelle e la carne, l’anima di amici, baroni e parenti ritratti nelle sue grandi tele. 

  

Yves Saint Laurent aux musées
Parigi, Centre Pompidou, Musée d’Art Moderne de Paris, Musée du Louvre, Musée d’Orsay, Musée National Picasso e Musée Yves Saint Laurent Paris
Dal 29 gennaio al 15 maggio 2022

Per celebrare i sessant’anni dalla prima sfilata di Yves Saint Laurent, sei musei della città che ispirarono particolarmente il noto stilista partecipano alla mostra diffusa Yves Saint Laurent aux musées in cui alle creazioni del couturier saranno affiancate opere di artisti celebri, da Picasso a Mondrian. Oltre al museo a lui dedicato, la mostra si snoda tra gli altri al Musée d'Orsay, con un focus sulla fascinazione di YSL per Proust, e al Musée National Picasso (dal 29 gennaio).  

 

Shirley Jaffe, une Américaine à Paris 
Paridi, Centre Pompidou
Dal 20 aprile al 29 agosto 2022

Importante personale dedica all’astrattista americana Shirley Jaffe: saranno finalmente visibili al pubblico le opere che l’artista alla sua morte ha lasciato allo stato francese, entrate nella collezione del Pompidou nel 2019.

 

Mondrian
Basilea, Fondation Beyeler
Dal 5 giugno al 9 ottobre 2022

Diverse sono le mostre dedicata a Piet Mondrian che nasceva 150 anni fa ad Amersfoort.
La più completa è la retrospettiva che la Fondation Beyeler di Riehen, appena fuori Basilea, presenterà il prossimo giugno, partendo dagli straordinari pezzi della sua collezione per poi sondare il percorso che ha condotto Mondrian a diventare Mondrian. Che cosa ha dipinto prima di schematizzare il mondo con le sue linee e i colori primari?. 

 

Georgia O’Keeffe
Basilea, Fondation Beyeler
Dal 23 gennaio al 2 maggio 2022

Sta per inaugurerare un’altra importante mostra alla Fondation Beyeler: il museo progettato da Renzo Piano ospita una retrospettiva dedicata all’affascinante pittrice americana Georgia O’Keeffe, la maestra del precisionismo dalla vita leggendaria (per ritrovare sé stessa si autosesiliò dal marito, il grande fotografo Alfred Stieglitz, e dal mondo in un ranch in New Mexico). 

 

I 200 anni di Canova

Altra ricorrenza importante: nel 2022 si celebra anche il bicentenario della nascita di Antonio Canova (Possagno, 1747, Venezia, 1822) e i musei italiani, in particolare quelli veneti, omaggiano l’eleganza, la sensualità e la grazia del maestro del Neoclassicismo. 
Al Mart di Rovereto è ancora visitabile fino al 18 aprile Canova tra innocenza e peccato, con molte sue opere messe a confronto con artisti contemporanei come il fotografo Helmut Newton e lo scultore Igor Mitoraj. 
Ancora Canova ai Musei Civici di Bassano del Grappa (in mostra la deliziosa statua in gesso di Ebe) e, dalla prossima primavera, anche a Treviso dove si potrà vedere il gesso di Amore e Psiche e un bozzetto delle Tre Grazie. 

 

Tiziano e l’immagine della donna
Milano, Palazzo Reale
Dal 23 febbraio al 5 giugno 

Un viaggio nell’immagine femminile a partire da Tiziano e dalle sue incantevoli donne per passare ad altri artisti come Tintoretto, Veronese e Palma il Vecchio.

 

Guido Reni a Roma
Roma - Galleria Borghese
Dal 9 febbraio

La mostra, dedicata a un grande maestro della storia dell’arte, è incentrata sul dipinto Danza campestre, da un anno tornato a fare parte della collezione del museo, alla quale era sempre appartenuto prima della vendita alla fine dell’Ottocento.

 

Donatello, il Rinascimento
Firenze, Palazzo Strozzi e Musei del Bargello
Dal 19 marzo al 31 luglio 2022

Una mostra storica e irripetibile che mira a ricostruire lo straordinario percorso di uno dei maestri più importanti e influenti dell’arte italiana di tutti i tempi, a confronto con capolavori di artisti come Brunelleschi, Masaccio, Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Raffaello e Michelangelo.

 

AmarilloArt

AmarilloArt è un’associazione, un laboratorio culturale, che promuove l’arte e la creatività in tutte le sue forme.
Oltre alle attività e alle iniziative artistiche organizzate da AmarilloArt Gallery, si occupa della diffusione e dell’approfondimento di notizie culturali con AmarilloArt Magazine, della promozione di iniziative legate al libro e alla letteratura con AmarilloArt Letteratura e di tante altre attività, che troverete in parte documentate in questo sito.  [Condizioni d’uso e Privacy]  [Cookie Policy]

 

 

Contatti

 
Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
+39 05221601249

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.